faccette dentali
2 Luglio 2021     Estetica Dentale

Faccette dentali: cosa sono, vantaggi, svantaggi e costi

Anche l’occhio vuole la sua parte…e se da una parte la nostra società ci incoraggia a guardare oltre le apparenze e focalizzarci sulle capacità interiori di ogni individuo, dall’altra è inutile nascondere che l’estetica gioca un ruolo fondamentale nella costruzione delle relazioni sociali e nelle dinamiche interpersonali.

Sfoggiare un bel sorriso infatti, diventa spesso un elemento fondamentale per apparire spigliati ed empatici, dandoci la possibilità di aumentare autostima e sicurezza, in tutte le situazioni del nostro quotidiano.

L’odontoiatra in questo, diventa una figura di riferimento: un medico professionista e specializzato nella cura dei denti che sarà in grado di fornirci le informazioni necessarie e mettere in campo tutte le strategie d’intervento per aumentare il nostro benessere.

Ma come ottenere un sorriso perfetto?

Ti sarà capitato qualche volta di restare ammaliato da un bel sorriso: denti bianchi e perfetti, allineati e luminosi, che sembrano usciti dalle migliori pubblicità di dentifricio in circolazione. Ebbene, non è tutto oro quel che luccica…bensì, potrebbe essere ceramica!

Proprio così, non è raro che le dentature più impeccabili, soprattutto dei vostri idoli televisivi, siano il frutto di un laborioso impianto di faccette dentali ad opera dello specialista dei denti! Scopriamo meglio di cosa si tratta.

Cosa sono le faccette dentali.

Le faccette dentali sono dei dispositivi laminari in ceramica estremamente sottili (lo spessore può variare da 0,5 a 0,7 mm), strutturate in modo da aderire alla superficie anteriore dell’arcata dentale in modo semplice e non invasivo (come indossare una lente a contatto).

Vengono anche definite ”veneers” in inglese, e hanno lo scopo di migliorare le caratteristiche dei denti, correggendo forma, colore, aspetto e dimensioni.

L’impianto delle faccette dentali è una tecnologia per nulla invasiva per i nostri denti: infatti, il procedimento viene definito ”conservativo” proprio perché vengono preservate le caratteristiche e la resistenza dei denti sottostanti, sfruttando la loro funzionalità e robustezza.

Per questo motivo, le faccette possono essere impiantate solo su denti strutturalmente sani, che non presentino il rischio di caduta o erosione.

Vantaggi delle faccette dentali

La scelta di ricorrere alle faccette dentali presenta senza dubbio dei vantaggi di natura estetica, perché permette la neutralizzazione di difetti dentali quali disomogeneità della forma e del colore.

Ma diventa anche un intervento migliorativo di tipo funzionale qualora l’impianto delle faccette avvenga per correggere la presenza di spazi interdentali eccessivi o per sistemare piccoli traumi causati da infiammazioni gengivali tipo parodontite.

La correzione dei denti tramite faccette consente quindi al paziente che vi si sottoponga di ottenere un miglioramento totale del proprio sorriso, sia sotto il profilo estetico che strutturale, beneficiando anche dei vantaggi di una corretta masticazione, fattore importante a prevenire tutti i potenziali disturbi connessi al disallineamento dei denti.

La forma e il colore dei denti sono determinati sia da fattori genetici che ambientali. In parte, nel nostro DNA abbiamo già racchiuse tutte le informazioni che guideranno il nostro corpo durante la fase di sviluppo, che procederà nella direzione determinata appunto dal codice genetico.

D’altra parte, soprattutto sui denti, tanto incide lo stile di vita: cattive abitudini come il fumo o l’eccessivo consumo di caffè, possono portare all’alterazione della colorazione dei denti, che virerà da quello naturale verso una gradazione più giallognola, oppure procurerà la formazione di macchie.

Oltre a questo, anche l’eccessiva usura dei denti o le scorrette abitudini d’igiene dentale, possono comportare microlesioni nello smalto o fratture.

In tutti questi casi è indicato il ricorso a interventi di estetica dentale, come l’impianto delle faccette: un intervento semplice e non invasivo che in poche sedute restituirà un volto nuovo al tuo sorriso.

Come si installano le faccette dentali.

Per prima cosa, è richiesta un’attenta valutazione da parte del medico odontoiatra, che durante la prima seduta visiterà il paziente per valutare le caratteristiche della struttura dei denti e giudicare la fattibilità dell’intervento.

Anche da un punto di vista estetico, la colorazione e la forma definitiva da dare ai denti sarà scelta in fase di visita attraverso delle faccette di prova, che daranno un’idea preliminare al paziente sul risultato potenziale.

Ovviamente, per un rendimento naturale del processo, l’odontoiatra suggerirà una gradazione di colore che riprenda il più possibile quella naturale, migliorando però la lucentezza e la brillantezza.

Il grosso vantaggio di scegliere le faccette dentali è che una volta ottenuta la dentatura definitiva, questa non sarà suscettibile a ulteriori variazioni di colore, ma sarà necessario comunque procedere con le normali tecniche di igiene dei denti come lavaggio frequente e utilizzo del filo interdentale.

Dopo queste prime sedute di valutazione e prova, l’odontoiatra procederà alla preparazione e alla cementazione delle faccette definitive, che potranno essere costituite di ceramica o composito.

Qual è il materiale migliore per le faccette dentali?

Se vuoi ottenere un risultato visibilmente migliore e più duraturo, il consiglio è quello di impiantare i veneers in ceramica.

La ceramica infatti è un materiale che nel tempo non è soggetto a usure, e quindi, a fronte di una maggiore spesa iniziale ti consente di non avere più fastidiosi disturbi di ingiallimento e alterazione dei denti.

Il composito è invece un materiale più economico (lo stesso che si usa per chiudere le otturazioni), ma che nel tempo non garantisce la stessa durata della ceramica.

Negli ultimi anni sta prendendo piede un nuovo materiale, altamente tecnologico, il disilicato di Litio: un tipo di ceramica altamente resistente che consente di intervenire anche su dentature gravemente rovinate, ottenendo dei risultati formidabili da un punto di vista estetico e funzionale.

Svantaggi delle faccette dentali: quando non sono consigliate?

Come già anticipato, l’installazione delle faccette dentali è un intervento minimamente invasivo che richiede una limatura molto superficiale dei denti, per poi impiantare questi dispositivi estremamente sottili e funzionali.

La struttura dentale sottostante però, dev’essere conservata e robusta, in quanto sarà deputata a mantenere le funzioni masticatorie.

Esistono situazioni nelle quali l’arcata dentale presenta un quadro gravemente compromesso: fratture o processi degenerativi estesi, che non permettono di intervenire con una limatura leggera.

In questi casi, al posto delle faccette sarà consigliato dall’odontoiatra di ricorrere a delle corone complete.

Con i materiali più innovativi però, come il sopracitato disilicato di Litio, anche questo problema potrà essere bypassato, in quanto ci riferiamo a materiali altamente tecnologici che riescono a recuperare anche le dentature più gravemente compromesse, restituendo ai denti la loro funzione primaria.

Costi delle faccette dentali.

Come facilmente intuibile, il costo di questo intervento odontoiatrico non è molto contenuto: non a caso, la scelta di ”rifarsi il sorriso” è tipica di tutti i lavoratori del mondo dello spettacolo.

Mediamente per una singola faccetta i prezzi si aggirano dai 600€ ai 1000€, a seconda dello studio odontoiatrico e della posizione geografica in cui ci si trovi.

Ovviamente, il costo è del tutto giustificato se si pensa alla complessità dell’intervento eseguito dallo specialista, alla qualità dei materiali utilizzati e alla durata permanente del risultato: può essere paragonato a tutti gli effetti a un’operazione di chirurgia estetica, per la quale saremmo disposti a spendere anche migliaia di euro.

L’intervento infatti, viene eseguito su misura del singolo paziente: già a partire dalla prima visita di valutazione, dove si eseguirà una diagnosi estetica del risultato auspicabile dal paziente.

Attraverso la diagnosi facciale, lo specialista analizza le simmetrie e le proporzioni del viso, stabilendo le giuste proporzioni tra gengive e lunghezza ottimale dei denti.
Inoltre, avvalendosi di tecniche tridimensionali, lo specialista sarà in grado di riprodurre digitalmente il risultato finale, in modo che il paziente sappia già a priori quale sarà la resa estetica dell’intervento.

E’ bene diffidare sempre di chi vi offra un servizio simile a prezzi nettamente inferiori alla media, in quanto, probabilmente utilizzerà materiali scadenti che non avranno un’elevata resistenza nel tempo, e vi costringeranno ad antipatici ritocchi che alla lunga, vi saranno costati più del cachet iniziale.

Il sorriso è un’arma vincente!

Per questo è importante affidarsi alle mani di professionisti specializzati del settore, che sappiano accogliere le vostre richieste e portare a termine il lavoro in modo qualitativo e professionale.

Dott. Paolo Orlando

Chirurgo implantologo che vanta una grande esperienza anche nell’innesto di impianti con poco osso.

Articoli correlati

rimuovere il tartaro dai denti
9 Luglio 2021     Estetica Dentale

Spazzolini, dentifrici, collutori, fili interdentali e chi più ne ha più ne metta. Esistono un’infinità di prodotti atti alla pulizia …

Leggi tutto

cosa fare quando si spezza un dente
3 Febbraio 2021     Estetica Dentale

Hai rotto un dente e non sai come devi comportarti? Innanzitutto: NIENTE PANICO! In questo articolo ti spiegheremo come gestire …

Leggi tutto

Compila il form per avere maggiori informazioni

Hai bisogno di un trattamento di estetica dentale?

Rivolgiti agli esperti delle cliniche Dental Factor.

Contattaci adesso