OPT TAC

La Opt Tac è una radiografia panoramica, basata su una tecnica radiografica, volta a mostrare un’immagine dei denti, delle arcate dentarie, delle ossa mandibolari e mascellari, su un’unica pellicola radiografica.

Grazie a queste immagini, il dentista ha le informazioni necessarie per valutare l’allineamento delle arcate e individuare eventuali carie, sfuggite all’esame visivo.

Per tal motivo, la panoramica dentale rappresenta un esame di primo livello, molto utile per avere un quadro generale sulla condizione clinica dell’apparato stomatognatico, per formulare una diagnosi precisa e scegliere la terapia più indicata.

Il paziente, durante questo tipo di esame, può trovarsi in piedi o seduto. L’esame dura pochi minuti.

Generalmente, il paziente appoggia il mento su un supporto, per mantenere una posizione ferma durante la visita; stesso discorso per fronte e tempie, le quali possono essere sorrette da specifiche apparecchiature.

Verrà inserito un piccolo supporto di plastica nella bocca del paziente, da tenere stretto tra gli incisivi anteriori per alcuni secondi; così facendo, viene garantita la corretta posizione e l’immobilità della testa.

La Opt Tac panoramica dentale è un esame indolore e non richiede alcuna preparazione per il paziente. Le donne in reale o anche presunto stato di gravidanza dovranno dare comunicazione all’operatore, il quale rimanderà l’esame, adottando le necessarie precauzioni.

A cosa servono le radiografie panoramiche?

Questa tipologia di radiografia fornisce al dentista una totale rappresentazione della bocca in un’unica lastra.
Data l’ampia area raffigurata in una sola immagine, non offrirà sufficienti dettagli per individuare eventuali carie.

Evidenzierà, però, altre problematiche, come anomalie e fratture ossee, infezioni, cisti e tumori.

Il dentista può ricorrere a questo tipo di radiografia anche per pianificare specifici trattamenti odontoiatrici, come impianti e dentiere.

Come viene eseguita?

La panoramica dentale si differenzia da quelle intraorali, in quanto extraorale, perché l’apparecchio che fornisce la lastra e le immagini è posizionato all’esterno della bocca.

Vengono proiettati dei raggi, che oltrepassano la bocca e raggiungono la pellicola o il rilevatore di immagini, il quale ruota di fronte al tubo radiogeno.

La macchina a raggi X per la radiografia panoramica è caratterizzata sostanzialmente da un tubo per la rilevazione di immagini, posizionato su un braccio orizzontale rivolto verso un lato del viso, e dall’altra parte un altro braccio orizzontale, che contiene la pellicola o il rilevatore, puntato verso il lato opposto.

Generalmente, la testa viene collocata su dei supporti per mento, fronte e parti laterali del viso, e la bocca viene tenuta aperta grazie ad un bite-block. I bracci del macchinario ruotano attorno alla testa, eseguendo un movimento semicircolare, che oscilla da un lato all’altro della mandibola.

tac dentale

Altre tecnologie che utilizziamo

Piezosurgery
Scopri di più
Telecamera intraorale
Scopri di più
Microscopio elettronico
Scopri di più

Compila il form per avere maggiori informazioni